Home Azienda e territorio Vigneti Prodotti Awards Contatti E- Commerce


  
L'antica civiltà contadina, alla fine del XVIII sec. in seguito alla distruzione f
illosserica, caparbiamente rivolto' il terreno e reinpianto' i vigneti con rinnovata lena. Nelle zone di nostro interesse quali Valle D'Itria, Salento , Tarantino e Alta Murgia, vennero collocati vitigni che danno lustro alla collettività vitivinicola : Primitivo, Negroamaro, Malvasia Nera, Nero di Troia, Verdeca e Bianco d’Alessano.

La parte dei terreni, di natura argillosa, calcarei di medio impasto, vengono lavorati essenzialmente a mano senza l'ausilio meccanico essendo piccoli fazzoletti di terra con grandezza media di un ettaro.



L'allevamento è fatto a vite bassa o a spalliera bassa con una produzione, per i bianchi che per i vini rossi e rosati che si aggira da 60 a 90 quintali per ettaro. I viticultori, profondamente innamorati della qualità, curano i vigneti con amore e con passione consapevoli di ottenere eccellenti risultati e piena soddisfazione, rispettando nei nostri tempi le antiche tradizioni contadine.


E’ così che il lavoro paziente di tutti gli operatori della filiera vitivinicola ha fatto della Puglia una delle regioni più interessanti sotto il profilo enologico, un punto di riferimento per la produzione vinicola italiana e certamente una delle regioni in cui è più evidente la crescita qualitativa della produzione.